Legal_design-monica romano

Il Legal design, uno strumento molto utile

Negli ultimi decenni i clienti sono cambiati, in qualsiasi settore e in qualsiasi settore si moltiplicano gli aspetti normativi e regolamentari.

La maggioranza delle persone ha sviluppato la tendenza a informarsi e, grazie all’accesso ad internet tutti sono ormai in grado di fare ricerche e di confrontare dati e informazioni. L’ostacolo più difficile da superare resta dunque la qualità del linguaggio fornito nelle informazioni.

Lo scopo del legal design è quello di rendere il linguaggio giuridico più accessibile e fruibile.

Ll’utente non dovrà così preoccuparsi di decodificare le informazioni, ma si sentirà rassicurato anche sulla bontà del messaggio ricevuto che gli garantisce così un’esperienza positiva. 

Grafici e ingegneria del testo sono gli strumenti di lavoro che vanno utilizzati. 

Semplificare un testo non significa banalizzare la materia trattata e nemmeno è vero che il legal design consista nel solo abbellimento grafico, tutt’altro.

Nel Legal design, la veste grafica è importante quanto il contenuto.  

Come si procede per utilizzare il legal design su un testo complesso?

 

Le fasi principali sono tre: 

  • Accorciare le frasi eliminando le subordinate che contraddistinguono il linguaggio giuridico; 
  • Sostituire quando possibile le parole tecniche e spiegarle quando devono essere mantenute; 
  • Inserire elementi visivi di vario tipo come icone, tabelle e grafici al fine di rendere tutto più immediato. 

Questi tre passaggi vanno adattati all’utente a cui il documento sarà indirizzato. 

La differenza principale rispetto al document design più classico, è che il legal non ha come fine ultimo il convincimento dell’utente ad acquistare un prodotto, bensì si propone di migliorare la capacità dell’individuo a prendere decisioni strategiche. 

 

L’esempio più semplice di Legal Design

Un esempio di documento che può essere migliorato attraverso un’operazione di legal design è rappresentato dall’informativa privacy che gli avvocati possono predisporre sia per loro stessi che per i propri clienti, in formato cartaceo o online.

Questo documento ha come scopo quello di fornire all’utente informazioni utili, ma spesso, di fronte a un testo troppo fitto e tecnico, si tende a non leggere e a ignorare di conseguenza il modo in cui verranno trattati i suoi dati.

È qui che subentra il legal design, che grazie alla scelta di font e layout stimolanti, può fare la differenza.  

Il legal design porta molteplici vantaggi: rende più comprensibile il diritto e consente di migliorare l’esperienza di contatto con la clientela, così da fidelizzarla e, in questo senso, si rivela anche un utile strumento di marketing per lo studio legale.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *